E se qualcuno vi racconta delle brutture di Bari, voi gli direte che Bari è anche altro.

È una signora allegra che da un basso grida “Iannina!”.

È un gruppo di amici in mezzo all’odore dei panzerotti.

È una attrice che sembra di Roma e sulle tavole di un piccolo teatro in via del Carmine ti stordisce di Anna Magnani, ma anche di un dialetto che nemmeno ‘nderr a la lanze.

Due netturbini che sorridono.

Pellegrini colorati verso San Nicola.

È sempre Nicola sulla maglia di un bambino che gioca a pallone in una vecchia piazza.

Quell’odore di ragù della domenica che stordisce e provoca visioni celestiali.
Bari è anche tutto questo e altro ancora.

È un volo di uccelli in un cielo rosso e dorato sopra un vecchio molo caro a tanti baresi.

Pino Lorusso

04/12/2016

15289284_10206376353847092_469811540241140056_o

Post nel gruppo